Premio Ignazio Buttitta


Il Premio Ignazio Buttitta viene assegnato a personalità siciliane che si siano distinte nelle scienze, nella letteratura, nelle arti, nel giornalismo, nell’editoria, e non siciliane che abbiano con la loro attività, significativamente promosso e valorizzato aspetti della cultura dell’Isola. Vengono conferiti annualmente nell’ambito delle rispettive edizioni della rassegna Li vuci di l’omini.

I edizione. Premiati: Vincenzo Consolo, Giuseppe Giarrizzo, Giuseppe Tornatore, Alberto Varvaro. Palermo, Museo internazionale delle marionette Antonino Pasqualino, 28 dicembre 2006.

II edizione. Premiati: Francesco Renda, Ferdinando Scianna, Stefano Vilardo. Bagheria (PA), Palazzo Aragona Cutò, 20 dicembre 2007.

III edizione. Premiati: Salvatore Silvano Nigro, Enzo Sellerio, Giovanni Sollima. Bagheria (PA), Villa Cattolica, 18 dicembre 2008.

IV edizione. Premiati: Francesco Alberoni, Gioacchino Lanza Tomasi, Gianni Puglisi. Bagheria (PA), Palazzo Aragona Cutò, 3 dicembre 2009.

V edizione. Premiati: Antonino Mancuso, Italia Napoli. Palermo, Museo internazionale delle marionette Antonino Pasqualino, 29 dicembre 2010.

VI edizione. Premiati  Alfio Antico, Tullio De Mauro, Alfonso Giordano, Pina Patti Cuticchio e Giuseppe Quatriglio. Palermo, Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino, 16 dicembre 2011.

VII edizione: Premiati  Maria Costa, Nino De Vita, Natale Tedesco e Franco Scaldati, Palermo, Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Sicilia, 18 dicembre 2012

VIII edizione: Premiati Marcello Sorgi e Matteo Collura. Palermo, Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Sicilia, 5 dicembre 2013.

IX edizione: Premiati Alessandro Musco e il Coro della Settimana Santa di Montedoro, Palermo, Museo Internazionale delle marionette Antonio Pasqualino, 5 dicembre 2014.

© 2011-2013 - Fondazione Ignazio Buttitta - via Giovanni di Giovanni n. 14, 90139 Palermo - C.F. 90010340827 - iscritta al n. 59 del registro delle Persone giuridiche private istituito presso la Presidenza della Regione Siciliana (D.P.R. 361/2000)